Angela

GENERE: Drammatico
REGISTA: Roberta Torre
LUNEDÌ 18 luglio
- ore 21.00
Terrazze Padre Giovanni Messina - Sant’Erasmo
Via Padre Messina Giovanni - Palermo
SINOSSI:

Il film interamente girato a Palermo ha come protagonista Donatella Finocchiaro nel ruolo di Angela. La ragazza, figlia di onesti commercianti di Ballarò, attratta dal lusso e dal fascino di certi cattivi ragazzi, decide di sposare un boss del quartiere, Saro. La bellezza e l'eleganza della donna sono la perfetta facciata per i traffici illeciti dell'uomo che gestisce un traffico di droga sotto la copertura del loro negozio di scarpe. Angela però non è una vittima inconsapevole: è forte, audace, sicura. Ma il tran tran quotidiano viene messo in discussione dall'arrivo del giovane Masino, braccio destro del marito di Angela, e per cui la donna perderà la testa. Un film che tra un noir, un melodramma e un documentario ci trascina nella vita dei suoi protagonisti anche grazie ai movimenti di macchina che quasi faticano a stare dietro alla vita dei personaggi. Personaggi /persone imprigionati tra ruoli e maschere e desideri, e un futuro che potrebbe essere già scritto.

GUARDA LA LOCANDINA

Condividi
“Angela” di Roberta Torre
REGISTA/I:

Nata e cresciuta a Milano, si laurea in Filosofia per poi specializzarsi in drammaturgia alla Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi e, successivamente, in regia cinematografica alla Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti. La sua visione cinematografica viene influenzata enormemente dall'incontro con Ermanno Olmi che lei considera un vero e proprio Maestro. Negli anni 90, innamoratasi dell'atmosfera e della luce di Palermo, decide di trasferirsi nella città che diventerà location e soggetto di molti suoi film. l grande successo arriva nel 1997 con il suo primo lungometraggio Tano da morire, un musical originale e sorprendente che ironizza sulla mafia e su d'una certa visione della sicilianità, che vincerà due David di Donatello e tre Nastri d'argento. Nel 2000 realizza Sud Side Stori, ancora un film musicale ricalcato, già a partire dal titolo, sulla falsariga del celebre West Side Story, ambientandolo tra gli immigrati africani sbarcati sulle coste della Sicilia. E nel 2002 chiude la trilogia siciliana con Angela.